logoserrasanta.jpg (9762 byte)

N. 3 - Marzo 2009

Accademia dei Romiti

Prima pagina

Edizioni

Sommario

erretiascolta.gif (2636 byte)

CALCIO

Gualdo: evitare i playout


Il campionato di Eccellenza sta entrando nella sua fase cruciale. Ormai solo sei partite dividono il Gualdo dalla certezza del suo destino. Disputati gli scontri contro le dirette concorrenti alla salvezza, i biancorossi si troveranno ad essere giudici sia della promozione, dovendo incontrare Castel Rigone e Group Castello, sia della lotta per evitare l'ultima posizione con i match contro Umbertide Tiberis e Valfabbrica. Dagli scontri diretti in trasferta contro Cannara e Voluntas Spoleto sono arrivati quattro punti che hanno permesso di superare in classifica proprio gli spoletini. Poi, in occasione del pareggio in casa con l'Angelana e la sconfitta di Narni, il Gualdo è stato aiutato dai risultati degli altri campi, che hanno tenuto lo Spoleto alla stessa debita distanza. La squadra della città del festival sembra essere ormai l'unica compagine con la quale il Gualdo dovrà lottare per evitare la zona playout, anche se un coinvolgimento di Gabelletta (+3 punti), Torgiano e Città di Castello (+5 punti) non si può escludere a priori.

 

A rendere più difficile il pronostico è il fatto curioso che le due pretendenti dovranno affrontare, da qui alla fine, esattamente gli stessi avversari. A far pendere leggermente l'ago della bilancia dalla parte del Gualdo è invece la situazione delicata che si sta vivendo in casa Spoleto, con l'allenatore probabilmente prossimo all'esonero a causa di dichiarazioni imbarazzanti rilasciate in settimana. Ma questo è naturalmente insufficiente per dormire sonni tranquilli e per la truppa di Beruatto è arrivato il momento di considerare le restanti partite come sei finali da affrontare con il coltello tra i denti a prescindere dal nome dell'avversario. Che si tratti dell'ormai retrocesso Massa Martana o del forte Castel Rigone, il Gualdo dovrà combattere con la massima concentrazione. Nella sfortunata partita di Narni, Beruatto ha schierato per la prima volta contemporaneamente il trio Balducci, Ferragina, Trimarco. Una volta ritrovate le condizioni ottimali dei primi due potrebbe essere questa l'arma in più dei biancorossi.

 

Marco Gubbini

 

Sport

sport.jpg (16207 byte)

Accademia dei Romiti

Prima pagina

Edizioni

Sommario

sullastrada.jpg (3333 byte) ning.jpg (16944 byte) allegracombriccola_logo.gif (4713 byte)
montecamera5.jpg (12241 byte) miladyhouselogo.jpg (7255 byte) rocchetta.jpg (13667 byte)

Per inserzioni o scambi link si contatti la redazione